Tags:

genoa andreazzoli Fiorentina

Genoa, Andreazzoli: "La squadra dovrà essere all'altezza del nostro pubblico"

di Redazione

Il tecnico: "Con la Fiorentina dovremo dare il massimo"

Genoa, Andreazzoli: "La squadra dovrà essere all'altezza del nostro pubblico"

È arrivato il tanto atteso momento dell'esordio al Ferraris per il nuovo Genoa di Andreazzoli. Dopo l'ottima prestazione di Roma, i rossoblu punteranno anche sul calore del pubblico per fare la differenza contro un avversario difficile come la Fiorentina: "Siamo felici naturalmente di giocare davanti al nostro pubblico. L'altro ieri siamo andati a vedere lo stadio, è sotto restauro ma il terreno è buono. La gradinata per ora era vuota però ci aspettiamo di vedere un bello spettacolo ma più che altro io mi aspetto, e chiederò ai miei ragazzi, di essere all'altezza delle aspettative. Credo che non farò fatica a chiedere loro il massimo che abbiamo in questo momento".

Ci sarà qualche cambiamento rispetto a Roma? "Intanto abbiamo con noi Agudelo e Pajac che erano squalificati. Oggi facciamo allenamento con Saponara per vedere quale sarà la sua condizione, anche se è deficitaria. Noi anteponiamo sempre la salute dei calciatori a tutto il resto".

Al fischio d'inizio mancheranno praticamente 24 ore al termine del mercato... "Io credo che far finire il mercato otto giorni dall'inizio del campionato non sia una bella pensata. Non credo sia bene per i calciatori e per gli addetti ai lavori. Se è fatto così penso che a qualcuno converrà ma non mi vede favorevole".

Che cosa si aspetta dal pubblico? "Io non mi aspetto niente dal pubblico e non chiedo niente a loro. Chiedo alla squadra che diano qualcosa al pubblico, e lo pretendo".

Che cosa chiederà alla squadra? "Chiederò quello che ho chiesto alla fine del primo tempo. Di non avere remore. Come dimostrato nel primo tempo con la Roma, se giochi meno libero si ottengono risultati inferiori alle aspettative".

La sente la passione dei genoani? "Io sono dentro Villa Rostan da mattina a sera. Ho incontrato una famiglia al ristorante e li ho ringraziati dicendo loro che per ora non ho fatto niente. Spero di essere all'altezza di questi complimenti. Ieri sera ad un semaforo ho incontrato un signore con lo scooter e mi ha detto che ha fiducia in me. Spero di ripagarla questa fiducia".