Genova, l'altra metà di Francesco Renga al Teatro Carlo Felice

di Giulia Cassini

Le tappe liguri dell'artista bresciano tra grandi successi e il nuovo album

Genova, l'altra metà di Francesco Renga al Teatro Carlo Felice
E' partito l'11 ottobre al Teatro degli Arcimboldi “L’altra metà Tour” di  Francesco Renga per coprire con 50 date oltre due mesi tra i più importanti teatri italiani presentando al pubblico i maggiori successi di sempre come "Angelo", "Ancora lei", "Ci sarai", "Vivendo adesso", "Guardami amore", "A un isolato da te" e il suo ultimo disco di inediti “L’altra metà”. Il repertorio è davvero imponente e merita un gruppo di musicisti scelti come Fulvio Arnoldi (chitarra acustica e tastiere), Vincenzo Messina (pianoforte e tastiere), Stefano Brandoni (chitarre), Heggy Vezzano (chitarre),Phil Mer (batteria) e Gabriele Cannarozzo (basso). Per la Liguria sono tre i concerti che dimostrano l'affetto del cantante per questa terra che gli ha portato fortuna con i Timoria e con i Festival della Canzone Italiana.
 
Si è messo in gioco venerdì 8 novembre all'Ariston di Sanremo, sarà al Teatro Carlo Felice di Genova il 12 novembre alle 21 ( tutte le informazioni online https://www.carlofelicegenova.it/2019/06/01/francesco-renga-12-novembre-2019-h-21-00/) e poi il 20 dicembre a La Spezia.
A unire le diverse esperienze «Il fascino e la bellezza del teatro, la vicinanza fisica con il pubblico -dice Renga- Poterlo guardare in faccia, toccarlo, sentirlo. E sapere che loro possono fare altrettanto. Lo spettacolo che andrà in scena è pensato proprio per questo, per vivere una serata ricca di grande magia». Non è una novità per l'artista, sempre disponibile, come quando questa estate ha girato un video per i social proprio al Porto Antico di Genova sorprendendo la folla, lui che resta da sempre con i piedi per terra e che a Brescia è facile incontrare, come una persona qualunque, al tavolino di un bar, scambiandoci anche due parole. Una sorta di anti-star pronta a mettersi in gioco e grata al suo seguito. 
 
“L’altra metà”, prodotto da Michele Canova Iorfida, è un album composto da 12 brani dal sound e dal linguaggio contemporaneo e rappresenta l’altra metà della vita, della storia, della musica di Francesco Renga: un altro capitolo, caratterizzato da nuove consapevolezze e forme, sonore e linguistiche.  Renga ha spiegato così il nuovo disco, per il quale ha collaborato (tra gli altri) con Colapesce, Gazzelle e Ultimo: “L’Altra metà è anche il frutto di oltre 35 anni di lavoro, di ricerca, di passione, d’amore. Ho scritto insieme con moltissimi giovani autori, musicisti e artisti perché avevo bisogno di trovare il linguaggio giusto per riuscire a parlare – attraverso queste canzoni – anche ai miei figli"