Condividi:


Finale Europei: notte di festa, ma anche denunce e 14 tra feriti e intossicati da alcol

di Edoardo Cozza

Abuso di alcolici, aggressioni, traumi contusivi: vittime soprattutto i più giovani. Denunciato per violenza sessuale un uomo che ha palpeggiato una 18enne

La festa per la vittoria dell'Italia agli Europei ha portato allegria, caroselli e una lunga notte di caroselli in tutta la nazione. A Genova qualche esagerazione di troppo ha portato 14 persone a dover far ricorso alle cure dei pronto soccorso del Galliera e del San Martino. 

Per 5 persone le cure sono state necessarie per abuso di alcol: in alcuni casi si trattatava di adolescenti, che avevano subito un'intossicazione a causa dell'eccessivo consumo di alcolici. 

Otto le persone vittime di piccoli traumi, dovuti a incidenti e contusioni. Un po' più grave, invece, la situazione legata a un ricoverato per aggressione: 30 giorni di prognosi per la vittima, colpita da un calcio. 

C'è stata anche una denuncia per violenza sessuale. In piazza De Ferrari una ragazza di 18 anni è stata palpeggiata da un cittadino pakistano di 34 anni, completamente ubriaco.