Fiaip Liguria presenta GuidaValoreCasa 2020: prezzi in calo del 2%

di Redazione

La quotazione media su Genova scende sotto i 2000 €/mq. Cambiano anche le metrature: i clienti vogliono una stanza in più per smart working e dad

Fiaip Liguria, la federazione che riunisce gli agenti immobiliari della nostra regione, ha presentato “GuidaValoreCasa 2020”, la consueta fotografia dell'andamento del mercato immobiliare in Liguria. Una fotografia che inevitabilmente ha sentito gli effetti della pandemia covid ma che, almeno nella nostra regione, ha anche messo in mostra un mercato resiliente e capace di tenere valori medi, a livello regionali, più alti rispetto ad alte regioni italiane. Segnali che fanno ben sperare per un 2021 però ancora impossibile da prevedere.

“A livello nazionale – spiega Fabrizio Segalerba, segretario nazionale Fiaip - emerge una fotografia di un mercato che ha resistito nonostante le difficoltà. Chiuderemo intorno alle 490-500mila compravendite quindi con un 20% in meno rispetto al 2019 ma se teniamo conto dei due mesi di chiusura totale, potremo chiudere con circa 50mila compravendite in meno. Questo dimostra che il mercato è stato reattivo perché gli italiani hanno allocato nel mercato immobiliare le loro risorse, considerando ancora il mattone come un bene rifugio”.

“Il 2020 è stato un anno segnato dalla pandemia – commenta Matteo Montanari, presidente Fiaip Liguria - ma nella nostra regione, malgrado tutto, possiamo ritenerci abbastanza soddisfatti. Nel 2019 avevamo avuto 21mila transazioni. Oggi abbiamo un mercato in leggera flessione e con i prezzi che calano in media del 2%. Un segnale positivo è che in Liguria i valori medi restano più alti rispetto ad altre regioni, segno che offriamo un panorama immobiliare di interesse anche per gli investitori. Un segnale di fiducia per il 2021 anche se non siamo ancora in grado di prevedere cosa accadrà”.

In questo scenario, Genova si trova ad affrontare una situazione del tutto nuova: per la prima volta dopo tantissimi anni, il valore medio in città è sceso sotto la soglia dei 2000 euro al metro quadro. Cambiano anche le zone in cui si cerca l'abitazione e ad accusare sono soprattutto i quartieri intermedi, come San Fruttuoso o Pra'. “E' una situazione forse meno preoccupante rispetto a quello che ci saremmo aspettati a causa del covid – spiega Eugenio Del Gaizo, presidente Fiaip Genova – Nel 2013 eravamo ad oltre i 2500 euro al mq e oggi siamo scesi a 1960 euro. E' anche vero però che la curva sembra appiattirsi: il -3 o 4% degli anni precedenti, si è trasformato nel -2% registrato quest'anno”.