Festival dell'Oriente: monaci e samurai invadono Genova

di Claudio Cabona

Da venerdì a domenica alla Fiera: mostre, bazar, gastronomia tipica e spettacoli

Immergersi nelle culture e nelle tradizioni di un continente sconfinato. Venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 marzo, il Festival dell’Oriente 2019 arriva alla Fiera di Genova, con il seguente orario 10.30-22.30. In programma, durante questo weekend lungo, mostre fotografichebazarstand commercialigastronomia tipicacerimonie tradizionalispettacoli folklorisitici che si ripetono tutti i giorni, medicine naturaliconcertidanze e arti marziali, che si alternano nelle numerose aree tematiche dedicate ai vari paesi in un continuo e avvincente susseguirsi di show, incontri, seminari ed esibizioni.

Si possono sperimentare gratuitamente decine di terapie tradizionali, visitare il settore dedicato alla salute e al benessere con i suoi padiglioni dedicati alle terapie olistiche, le discipline bionaturali, yoga, ayurvedica, fiori di bach, thetahealing, meditazione, spazio vegano, reiki, massaggi, ci kung, tai chi chuan, shiatsu, tuina, bio musica, rebirthing, integrazione posturale, e molte altre ancora. Ci si può lasciar trasportare nella magia dell'Oriente e dei suoi paesi: India, Cina, Giappone, Thailandia, Corea del Sud, Indonesia, Malesia, Vietnam, Bangladesh, Mongolia, Nepal, Rajasthan, Sri Lanka, Birmania, Tibet e altri ancora. Al Festival dell'Oriente 2019 a Genova, protagonista anche la gastronomia. Alle tradizionali proposte Giapponesi, Cinesi, Indiane, Thailandesi e vegetariane, si aggiungono nuovi ristoranti provenienti da altri paesi: Sri Lanka, Indonesia, Tibet. Al Festival dell’Oriente la gastronomia sono presenti numerosi ristoranti etnici e decine di stand gastronomici particolari.

Costo del biglietto del Festival dell'Oriente 2019 alla Fiera di Genova (acquistabile in cassa): 13 euro intero (riservato agli adulti ed ai bambini oltre i 10 anni); ridotto 8 euro (riservato ai bambini dai 5 ai 10 anni compiuti e agli accompagnatori dei disabili; omaggio per i bambini sotto ai 5 anni e i portatori di handicap con disabilità al 100% certificata da foglio verde o certificato asl. I biglietti si acquistano alle casse situate presso le biglietterie, alla apertura delle stesse i giorni di durata del Festival. Si può pagare in contanti e con bancomat o carte di credito. Ingresso con i cani consentito con guinzaglio.