Ferrovia Torino-Savona, l'idea piace: allo studio i traffici

di Edoardo Cozza

L'approfondimento degli scenari sancito da un protocollo d’intesa tra Regione Liguria, Regione Piemonte, RFI e Autorità di Sistema del Mar Ligure Occidentale

Ferrovia Torino-Savona, l'idea piace: allo studio i traffici

La giunta regionale della Liguria ha approvato, su proposta dell’assessore allo sviluppo economico, ai porti e alla logistica, il protocollo d’intesa con cui Regione Liguria, Regione Piemonte, RFI e Autorità di Sistema del Mar Ligure Occidentale intendono avviare uno studio di mercato che permetta di approfondire, sulla base delle esigenze degli operatori del territorio, gli scenari di sviluppo dei traffici sulla linea Torino-Savona.

“Con l’obiettivo di perseguire una strategia condivisa che faciliti, semplifichi, potenzi e renda economicamente competitivo il sistema logistico del Nord Ovest era nata negli anni passati la cabina di regia transregionale con Lombardia e Piemontespiega l’assessore allo Sviluppo economico, ai Porti e alla Logistica di Regione Liguria Andrea Benveduti Con questo accordo ci impegniamo a promuovere, coinvolgendo i principali stakeholder territoriali, un’analisi sulla potenziale domanda di mercato di una linea di collegamento interregionale, come la Torino-Savona, che ha assunto particolare rilievo sotto il profilo della logistica ferroviaria delle merci, anche a seguito dell’entrata in esercizio della piattaforma Vado Gateway”.

Entro sei mesi, a partire dalla disponibilità delle risultanze dell’analisi sulla potenziale domanda di mercato merci, RFI elaborerà i possibili scenari di esercizio ferroviario, al fine di individuare gli eventuali interventi di adeguamento tecnologico o infrastrutturale.