Tags:

sampdoria

Faggiano a Telenord: "Tutti compatti per il bene della Sampdoria, le voci non ci disturbano"

di Redazione

"Dovremmo tenere d'occhio il budget ma staremo attenti a qualche occasione. Cerchiamo giovani per fare plusvalenze future"

Il direttore sportivo della Sampdoria Daniele Faggiano è intervenuto questa sera a "Forer Samp", la trasmissione a tinte blucerchiate di Telenord.

"Stiamo lavorando per costruire una squadra che non faccia più soffrire i tifosi - ha detto - abbiamo l'obiettivo di trovare dei giovani per fare future plusvalenze. Non posso nascondere che dobbiamo stare molto attenti al budget più di altre volte, ma non siamo deboli. Potrebbe arrivare un "botto" come anche un giocatore sconosciuto o uno reduce da una stagione non brillante"

Alla domanda se ha sentito Ferrero ultimamente, Faggiano ha risposto così: "L'ho sentito al telefono dopo che gli hanno revocato i domiciliari, ma non l'ho mai visto di persona. Qualcuno ha invcese voluto giocarci su dicendo che l'avrei incontrato a Milano".

Poi sul suo rapporto con Osti e sulla possibilità che tra qualche tempo il club cambi proprietà: "Con Carlo c'è grande sintonia come c'è con tutto il cda della società. Lavoriamo ogni giorno con grande passione come se dovessimo stare qui per i prossimi dieci anni. Poco prima di entrare in trasmissione ho sentito mio papà che mi ha chiesto della cessione e del mio futuro: gli ho detto stai tranquillo, pazienza io lavoro con impegno e professionalità".

Poi su Thorsby: "E' molto legato alla Sampdoria e su di lui ci sono tante voci da tempo ma per ora nessuno si è fatto avanti seriamente. Se poi arriverà una scoietà che accontenterà noi e lui allora le cose potrebbero cambiare".

Quindi su Candreva che sembrerebbe interessare il Monza: "Bisogna bussare per far aprire la porta e poi vedremo se la Sampdoria vorrà aprire"