Euro2020, Gravina: "L'obiettivo era Wembley, ora può succedere di tutto. Abbraccio Spinazzola"

di Maria Grazia Barile

"Questa Nazionale ha dimostrato di voler dare speranza a tutto il paese e raccontare una nuova storia agli italiani"

Euro2020, Gravina: "L'obiettivo era Wembley, ora può succedere di tutto. Abbraccio Spinazzola"

Il presidente della Figc Gabriele Gravina commenta l'accesso dell'Italia alla semifinale di Euro2020: "Alla vigilia dissi che il sogno era arrivare a Wembley con un progetto entusiasmante. Mi sembra che l'obiettivo sia stato centrato, adesso può succedere di tutto. Dobbiamo continuare su questa strada e con questo entusiasmo e spirito di gruppo che contamina tutto il nostro Paese. A livello personale, rientrare in uno spogliatoio dopo una partita come quella di ieri e vedere un clima comunque triste a causa della perdita per infortunio di un giocatore come Spinazzola, credo sia uno dei momenti più belli della mia carriera di sportivo. Questi ragazzi nel silenzio hanno condiviso il dolore, anche fisico, di un compagno. Per me questo è un segno di bellezza, quello che stiamo cercando di trasmettere a tutti gli italiani. Mi dispiace tanto per Spinazzola, gli auguri un rientro veloce e rapido. Oltre ad essere un grande professionista, ha mostrato grandissime qualità umane. Gli mando un abbraccio e mi dispiace per quello che ha dovuto subire. Ha pagato un prezzo molto alto".

Gravina conclude: "Questa Nazionale ha dimostrato fin dall'inizio di voler dare una nuova speranza a tutto il paese e di voler raccontare una nuova storia agli italiani. I ragazzi hanno dimostrato di aver recuperato il sentimento di attaccamento e dedizione che era mancato in un momento così difficile".