Eriksen, le prime parole dopo il dramma: "Grazie a tutti, mi sento bene"

di Gregorio Spigno

"I vostri messaggi, arrivati da tutto il mondo, significano molto per me e per la mia famiglia"

Eriksen, le prime parole dopo il dramma: "Grazie a tutti, mi sento bene"

Ha toccato con mano la morte, Christian Eriksen, per 12 interminabili minuti. Ma il peggio è alle spalle. Il miracolo è avvenuto, grazie al bergamasco Maehle, a capitan Kjaer e ad un'equipe di medici straordinari, che lo hanno letteralmente riportato in vita.

Dopo il dramma, le attese e le speranze, adesso il centrocampista dell'Inter è tornato a parlare, mettendoci la faccia. Una faccia bella, sollevata e sorridente, nonostante i patimenti degli ultimi giorni si leggano facilmente su quel volto pallido.

"Ciao a tutti - ha scritto il danese su Instagram -. Molte grazie per i vostri dolci e sorprendenti messaggi da tutto il mondo. Significano molto per me e per la mia famiglia. Sto bene - nonostante le circostanze. Ho ancora degli esami da fare all'ospedale, ma è tutto ok. Ora, incoraggerò i ragazzi della squadra per le prossime partite. Giochiamo tutti per la Danimarca. Saluti a tutti, Christian".