Elezioni regionali, De Benedictis (FdI): vacanze in Liguria per combattere la crisi

di Redazione

Il candidato alle regionali in Liguria: "Se la scuola aprisse il 1 ottobre più tempo per recuperare la stagione persa"

Vacanze in Liguria e solo per i liguri e ancora, posticipare l'inizio della scuola al 1 ottobre, come si faceva una volta. E' questa la ricetta di Franco De Benedictis, candidato alle elezioni regionali per Fratelli d'Italia del prossimo 20 e 21 settembre, per supportare l'industria turistica in grave crisi ai tempi del covid. E per scongiurare eventuali nuovi contagi: "Se fosse stata un'estate solo per noi liguri certamente questi problemi non sarebbero sorti e se in ogni regione avessero fatto così la realtà sarebeb differente", commenta alle telecamere di Telenord. 

"Perché andare a Malta o in Croazia quando abbiamo da Tellaro o Fiascherino fino a Ventimiglia tra le località più belle al mondo?", continua De Benedictis. "Se fosse stato solo un turismo per noi liguri avrebbe portato beneficio ai nostri operatori commerciali. Pensiamo alle difficoltà che abbiamo avuto per permettere ai turisti non indigeni di arrivare. Autostrade bloccate, code interminabili. Se ci fossimo spostati solo nella nostra Liguria questo avrebbe aiutato la nostra regione".

Cosa si poteva fare per supprotare le imprese turistiche? "Sarebbe stato opportuno allungare questo periodo di ferie e ritardare il rientro a scuola. Allungare la fascia estiva sarebbe stata la soluzione: d'altra parte io e tanti coetanei siamo cresciuti andando a scuola il 1 ottobre".