Elezione presidente della repubblica, Fico convoca il parlamento in seduta comune venerdì 24 gennaio

di Marco Innocenti

I grandi elettori chiamati a scegliere il successore di Mattarella sono 1.007. Nei primi 3 scrutini servirà maggioranza di due terzi: 672 voti

Elezione presidente della repubblica, Fico convoca il parlamento in seduta comune venerdì 24 gennaio

"Ho convocato il Parlamento in seduta comune per l’elezione del Presidente della Repubblica il 24 gennaio alle ore 15". L'annuncio arriva direttamente dal presidente della Camera Roberto Fico che, su Facebook, conferma la data circolata nelle ultime ore per l'inizio della procedura di elezione del successore di Sergio Mattarella.

"L’avviso - ha aggiunto Fico - sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale di oggi. Come da prassi, questa mattina ho inviato la comunicazione ai presidenti dei Consigli regionali, che dovranno scegliere i propri delegati, e al presidente Mattarella. Nelle prossime due settimane, all’attività ordinaria della Camera si affiancherà quella di preparazione al voto. Siamo al lavoro insieme al collegio dei questori per definire l’organizzazione e le misure per garantire la piena operatività e sicurezza del voto".

Secondo la prassi, i primi a votare saranno i senatori, seguiti dai deputati e poi dai delegati regionali. I grandi elettori chiamati a decidere il nome del 13esimo capo dello stato sono 1.007: nei primi tre scrutini servirà una maggioranza di due terzi, cioé 672 voti. Dal quarto scrutinio in poi invece basterà la maggioranza assoluta, cioé 504 voti. Ogni votante sarà chiamato per nome due volte, scenderà verso le cabine - dette "catafalchi" - dove scriverà il nome del candidato scelto prima di uscire e depositare la propria scheda, piegata in quattro, all'interno dell'urna, ribattezzata "insalatiera".