Dopo più di un secolo torna un giornale scritto in genovese

di Claudio Cabona

Rinasce O Stafî, testata storica del XIX secolo: pagine di confronto fra Liguria ed Europa

Dopo più di un secolo (se si esclude il trimestrale Zena degli anni '50), torna un giornale scritto nella lingua della Liguria. Rinasce, così, O Stafî, testata storica del XIX secolo, come un angolo di confronto, discussione e libertà sui grandi temi che interessano la Liguria, l’Europa e il mondo. Si tratta di una rivista progressistaambientalista, attenta all'arte, alla cultura, all'economia, ai problemi sociali, europeista e regionalista. Hanno contribuito alla nascita di questo n. 0: Annina Vallarino; Fridays for future Genova; Luigi Pesce; Giuseppe Costella; Enrico Vigo; Anselmo Roveda; Emanuele Piccardo; Irene Tamagnone; GenerazioneAntigone, e i molti sostenitori di Che l’inse che hanno reso possibile la stampa. Direttore Andrea Acquarone, co-direttrice aggiunta Camilla Ponzano