Condividi:


Da lunedì via la mascherina all'aperto ma non a Sassello: ecco perché

di Marco Innocenti

Un'ordinanza del sindaco ne impone comunque l'utilizzo, almeno fino al 31 luglio

Non c'è solo la Campania di De Luca fra i "dissidenti" della mascherina. Da domani, lunedì 28 giugno, infatti, in tutta Italia decadrà l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto, se non in presenza di assembramenti, ma anche in Liguria qualcuno ha scelto di smarcarsi, mantenendone in vigore l'utilizzo. Si tratta del comune di Sassello, dove il sindaco Daniele Buschiazzo ha emanato un'ordinanza che prevede l'obbligo della mascherina in tutto il centro storico.

La ragione è molto semplice: le strette vie del centro non consentono di mantenere il distanziamento sociale, quindi meglio tenere la mascherina. Stesso discorso per i mercati, dove l'affollamento è quasi inevitabile. 

"Per la presenza di eventuali code al di fuori degli esercizi commerciali e la ridotta larghezza delle vie non è possibile rispettare le norme sul distanziamento - si spiega nell'ordinanza - e durante lo svolgimento del mercato settimanale del mercoledì, mensile della domenica e in eventuali mercatini su tutto il territorio comunale".

Fino al 31 luglio, quindi, resta l'obbligo della mascherina, poi si vedrà. Anche in base all'evolversi della pandemia.