Covid, Toti: "Vaccinarsi deve essere obbligatorio sopra i 50 anni"

di Alessandro Bacci

Il governatore: "Sono quelli che riempiono gli ospedali. Green Pass? Io la estenderei, alla ripresa a settembre, anche ad altre attività"

Covid, Toti: "Vaccinarsi deve essere obbligatorio sopra i 50 anni"

"Vaccinarsi deve essere obbligatorio sopra i 50 anni. Perché non si può far gravare un ulteriore peso di questa pandemia sulle spalle dei ragazzi". Lo dice il governatore della Liguria, Giovanni Toti, in un'intervista a 'Il Corriere della Sera', lanciando la proposta dell'obbligo vaccinale per gli ultracinquantenni "che poi sono quelli che riempiono i letti negli ospedali. I ragazzi ricoverati per Covid sono pressoché zero".

Non è in disaccordo con il piano del commissario Figliuolo che sollecita la vaccinazione dei giovani perché "mira ad assicurare un ritorno a scuola in sicurezza. Va nella stessa direzione degli open day di Ferragosto e dei camper per la vaccinazione nelle località di vacanza e nei luoghi di ritrovo serale, che ho promosso anche io in Liguria".

"Va bene sollecitare i ragazzi - agggiunge Toti - ma bisogna obbligare quegli adulti e anziani che resistono agli appelli a vaccinarsi".

E sul Green pass obbligatorio per stadi e ristoranti osserva: "E' una misura che condivido assolutamente, ma potrebbe non bastare. Io la estenderei, alla ripresa a settembre, anche ad altre attività: per entrare nei centri commerciali, nei negozi, nei supermercati".