Covid Liguria, superata la soglia d'attenzione: terapie intensive al 31%

di Alessandro Bacci

Ansaldi: "Dopo un periodo stabile stiamo osservando un incremento dei contagi, l'indice Rt oscilla tra 1,1 e 1,2"

Covid Liguria, superata la soglia d'attenzione: terapie intensive al 31%

"L'indice di contagio Rt attuale della Regione Liguria oscilla tra 1,1 e 1,2, in aumento rispetto all'Rt di 1.02 dell'ultimo report dell'Iss riferito a diciassette giorni fa". Lo spiega il responsabile Prevenzione di Alisa Filippo Ansaldi nel punto stampa sulla pandemia.

Resta il Ponente ligure l'area al momento più colpita dal virus: la provincia di Imperia registra 297 casi ogni 100 abitanti alla settimana, Savona 274 casi. "Dopo un periodo abbastanza stabile stiamo osservando un incremento dei contagi in Liguria su due binari - afferma Ansaldi -: Imperia e Savona viaggiano sopra i 250 casi ogni 100 mila alla settimana, mentre Genova si attesta a 163 e La Spezia a 170. La Liguria è a 'rischio alto' a causa dell'impatto della terza ondata sulla soglia dei posti letto".

Il professor Ansaldi ha specificato che la Liguria ha superato la soglia di attenzione per le terapie intensive: "Siamo al 31% dei posti letto dedicati, per quanto riguarda invece i posti di area medica siamo intorno al 35%, quindi al di sotto della soglia di attenzione", fissata al 40%.