Covid Liguria, dallo scorso 10 ottobre non si registravano dati così bassi negli ospedali

di Alessandro Bacci

I pazienti in media intensità sotto le 200 unità, i cittadini liguri che hanno ricevuto la prima dose di vaccino sono il 36,42%

Covid Liguria, dallo scorso 10 ottobre non si registravano dati così bassi negli ospedali

"In Liguria continua la flessione del contagio da covid e tutte le province registrano dati da zona bianca: la media della regione è di 36 casi ogni 100mila abitanti, quindi ben al di sotto dei parametri nazionali per rientrare in questa fascia". Così il governatore ligure Giovanni Toti commenta i dati odierni sulla pandemia, sottolineando che "l'incidenza più bassa viene registrata nella Città metropolitana di Genova con una media di 28 casi ogni 100mila abitanti in 7 giorni". Tutte le quattro province hanno dati in calo rispetto a ieri e anche La Spezia "dove ancora non era stato raggiunto il dato da zona bianca è addirittura scesa sotto la soglia che la determina".

"Prosegue anche il calo dell'occupazione dei posti letto - continua Toti - Oggi, anche in un giorno in cui le dimissioni sono solitamente ridotte, sono 11 in meno. Siamo scesi sotto i 200 pazienti in media intensità. Un dato che finalmente fa tirare il fiato a tutta la nostra sanità impegnata da mesi con uno sforzo enorme su tutti i fronti: era dal 10 ottobre del 2020 che non si registravano dati così bassi nei nostri ospedali.  Oggi abbiamo un unico decesso: è sempre una brutta notizia e un dramma per le famiglie coinvolte, ma il calo della mortalità conferma l'impatto decisivo che sta avendo la campagna vaccinale nella nostra Regione".

Per quanto riguarda i vaccini "oggi siamo al 96% del somministrato sul consegnato, segno che la nostra campagna continua a ritmo sostenuto. I cittadini liguri che hanno ricevuto la prima dose sono il 36,42% mentre la media in Italia è del 34%, e la Liguria è davanti anche sulla seconda dose con il 19,57% dei vaccinati a ciclo competo, contro il 16,20% della media nazionale". Toti ha poi ricordato la sigla del protocollo avvenuto oggi in Piemonte "che ci permetterà di vaccinare i turisti liguri che soggiornano per molto tempo in Piemonte e viceversa. Il documento è stato trasmesso al commissario Figliuolo e se arriverà il suo via libera, partiremo al più presto. Sono oltre 250 mila i turisti piemontesi che soggiornano in Liguria, quindi ritengo - conclude Toti - che questa sia una iniziativa di buon senso".