Covid, la Liguria resta in zona gialla: stabili ricoveri e terapie intensive

di Marco Innocenti

Toti: "Si va verso il 90% di vaccinati over 12 ma stiamo potenziando l'offerta per la fascia 5-11 anni: il Gaslini passerà da 500 a 1200 dosi a settimana"

Covid, la Liguria resta in zona gialla: stabili ricoveri e terapie intensive

Resta stabile il tasso di occupazione in terapia intensiva: è al 17,3% rispetto al 17,5% della rilevazione al 13 gennaio, mentre sale, dal 27,1 al 31,6% quello dei posti letto in area medica. Lo rivela il monitoraggio settimanale dell'Istituto Superiore di Sanità. Cresce anche l'incidenza settimanale nazionale, dai 1.988 casi della scorsa settimana ai 2.011 casi su 100mila abitanti di oggi. Cala invece l'Rt medio su casi sintomatici, dall'1,56 all'1,31.

Il maggiore tasso di occupazione dei posti letto per pazienti Covid nei reparti di area medica si registra questa settimana in Valle d'Aosta (al 54,5%); seguono la Calabria (al 40,1%) e la Liguria (al 39,7%). La maggiore occupazione dei posti letto per pazienti Covid nelle terapie intensive si registra invece nella Marche (al 23,9%), seguita dal Friuli Venezia Giulia (al 22,9%) e dal Piemonte (al 22,8%)

"La Liguria sembrerebbe confermarsi in zona gialla anche anche per la prossima settimana - ha commentato il presidente Giovanni Toti - Nonostante la circolazione del virus nella nostra regione resti ancora alta, i posti in terapia intensiva e quelli in area medica si confermano stabili. Per questo dobbiamo dire grazie alla campagna vaccinale che continua a ritmo spedito”. 

In questa fase la nostra attenzione è concentrata soprattutto sulle vaccinazioni alla fascia tra i 5 e gli 11 anni tanto che in queste ore abbiamo ulteriormente implementato l’offerta dei posti disponibili – ha spiegato ancora il presidente Toti – e in tutte le Asl è possibile trovare un posto libero già da domani. Dalla prossima settimana l’Ospedale Pediatrico Gaslini passerà da 500 dosi somministrate a settimana a 1200. I genitori che vogliono quindi far vaccinare i propri figli potranno farlo in tempi rapidi. Ricordo anche che in Liguria, su una platea di 78 mila bambini, la percentuale dei vaccinati in questa fascia è pari al 18.43%”.

Siamo anche vicini a raggiungere il 90% della popolazione vaccinata con almeno una dose – ha aggiunto Toti - Secondo i dati forniti da Alisa, nella popolazione over 12 (1.384.000) l’89,5% ha ricevuto una dose di vaccino, mentre se si considera la popolazione sopra i 5 anni (1.463.000) la percentuale è pari all’ 85,6%. Considerato che vengono somministrate circa 20mila prime dosi a settimana, in Liguria ci si avvia ad avere un’ottima copertura. Il dato altrettanto incoraggiante riguarda le terze dosi, con il 74% della popolazione che ha già ricevuto la booster (tra quelli che hanno effettato la seconda vaccinazione sei mesi prima), attestandoci sopra la media nazionale”.