Covid, Gratarola: "Calo accessi ai PS? Diamoci ancora 15-20 giorni per capire"

di Redazione

"Se tutti fossero ligi alle regole, si potrebbe ottenere di più ma qui si grida alla violazione della Costituzione per una mascherina"

Covid, Gratarola: "Calo accessi ai PS? Diamoci ancora 15-20 giorni per capire"

"Diamoci ancora 15-20 giorni per vedere se il dato si consolida, per capire dove stiamo andando". Angelo Gratarola, direttore dipartimento emergenza e direttore di anestesia e rianimazione dell'Ospedale Policlinico San Martino di Genova, spiega la (modica) flessione nei dati degli accessi al pronto soccorso e nei ricoveri. "Certo è comunque una cosa: eravamo gialli quando i dati erano peggiori di quelli odierni. Evidentemente c'è un gap temporale nella valutazione dei parametri"

"Non possiamo dire che è stato un calo improvviso - prosegue Gratarola - ma evidentemente questi provvedimenti regionali e comunali hanno prodotto un qualche risultato. Da una decina di giorni abbiamo una certa stabilità nel flusso dei pazienti in pronto soccorso anche se comunque i pazienti restano tantissimi. Ma entrate e uscite restano sullo stesso livello. Ci aspettiamo un possibile incremento nelle terapie intensive perché qualche evoluzione critica la si mette in conto. Ma diciamo che qualche timido dato positivo c'è".

Gratarola resta comunque cauto perché "siamo un popolo strano: appena si vede un raggio di sole, diamo il 'liberi tutti' ma ci vuole sempre grande cautela. Il Natale? Comprendo tutto, sia le esigenze sociali che quelle economiche ma ci vuole molto equilibrio tra quello che va fatto e quello che si potrà fare. Certo, se tutti fossero ligi alle norme qualcosa di più si potrebbe fare, ma sa com'è... qui si grida alla violazione della Costituzione per una mascherina".