Coronavirus, lunedì partono a Genova i test privati sierologici

di Eva Perasso

Ci dicono se siamo stati a contatto con il virus. Alisa chiede alle strutture private di fare i test

I primi test sierologici di libero accesso in Liguria per scoprire se siamo infetti da coronavirus sono quelli del Laboratorio Albaro del gruppo Alliance Medical, in partenza lunedì 23 marzo su prenotazione telefonica. Contattando il lavoratorio genovese del gruppo Alliance Medical diretto dal prof Giovanni Melioli, ex primario dei laboratori del Gaslini, si può fare il test domiciliare - si tratta di un prelievo del sangue - prenotandolo al numero 0103621769. I costi verranno comunicati al momento, ma si tratta di copertura dei soli costi vivi del test. 

E' stata Alisa, l'azienda ligure sanitaria, con una delibera del 20 marzo scorso, a chiedere alle strutture private accreditate liguri di formulare il loro interesse a fornire prestazioni specialistiche di laboratorio per la ricerca degli anticorpi IgM, IgG SARS-COV2-COVID. Le aziende interessate hanno tempo tre giorni lavorativi - l'ultimo è appunto lunedì 23 marzo - per accreditarsi. I primi a farlo sono stati i responsabili di Alliance Medical, ma è verosimile che altri si aggiungeranno nelle prossime ore. 

A cosa serve il test? Il test non sostituisce la ricerca diretta del Covid-19 su tampone faringeo, serve nei casi in cui sia necessario verificare un'infezione da Covid-19 in pazienti che non hann potuto fare il test diretto, oppure verificare se il paziente è immunizzato per Covid-19.  

Cosa vede il test? Il test verifica la probabilità che il paziente sia stato a contatto con il virus in un periodo recente, sopra la settimana, attraverso la ricerca degli anticopri IgM (quelli che nelle malattie infettive identificano la risposta immunologica della fase acuta o iniziale). Il test potrebbe anche scoprire la presenza di IgG e IgM anti Covid-19, vovvero dire se il paziente è stato a contatto con il virus nei 15-25 giorni precedenti al prelievo. Se sono presenti solo gli anticorpi IgG è probabile che il paziente sia stato a contatto co il virus e sia immunizzato.

Cosa accade se questi anticorpi non vengono trovati? In questi casi potrebbe voler dire che il paziente non è mai stato a contatto con il virus, oppure che è stato infettato negli ultimi 5 - 7 giorni, o ancora in rari casi che il paziente abbia sì avuto una infezione ma gli anticorpi non siano presenti (c'è un 10% dei casi, l'esame andrebbe ripetuto a distanza di 1 o 2 settimane).