Condividi:


Coronavirus, la Ferrari ferma la produzione per due settimane

di Redazione

A Maranello e Modena i dipendenti a casa dopo le prime difficoltà

Chiusura produttiva per due settimane, a partire da lunedì 16 marzo, ma con effetto immediato, per la Ferrari. Lo ha deciso il comitato esecutivo tra azienda e sindacato. Per gli stabilimenti Ferrari di Maranello e Modena si stabilisce che tutti i dipendenti (a eccezione di quelli impegnati in lavoro agile o smart working e, a rotazione, quelli impegnati nella salvaguardia degli impianti che, di fatto, garantiranno la continuità aziendale) osserveranno due settimane di astensione dal lavoro.

Il periodo di due settimane di astensione dei lavoratori Ferrari "sarà coperto da istituti contrattuali pagati interamente dall'azienda", spiega la Fim-Cisl Emilia Centrale. A quanto si apprende la Ferrari ha incontrato le prime difficoltà, con riferimento alla continuità della catena di fornitura.