Chiavari, Vandali scatenati. Scritte No Vax all'hub vaccinale, alla Cgil, al Pd e alle scuole Mazzini Est

di Redazione

Lo sdegno del sindaco Stanig: "Atto ingiustificabile, non si manifesta dissenso così". La condanna del sindacato: "Gli atti anonimi si qualificano da soli: miserabili"

Chiavari, Vandali scatenati. Scritte No Vax all'hub vaccinale, alla Cgil, al Pd e alle scuole Mazzini Est

Nuove scritte no vax a Chiavari. Imbrattati l'hub vaccinale, la sede della Cgil, il circolo del Pd e le scuole Mazzini Est. "Il secondo gesto gravissimo in un mese: a inizio febbraio le scritte no vax sugli scuolabus comunali, oggi sono stati imbrattati i muri di Palazzo Ferden, sede dell'Hub vaccinale, l'ingresso della Cgil, le vetrine del circolo del Pd e le scuole Mazzini Est".

Lo scrive in una nota il sindaco di Chiavari facente funzioni Silvia Stanig. "Ribadisco: non è il modo per veicolare il proprio dissenso, condanniamo questo atto ingiustificabile". L'amministrazione e le forze dell'ordine stanno provvedendo a visionare i filmati delle telecamere presenti in città per identificare gli autori dell'atto vandalico.
 "Atto miserabile" così i vertici della Cgil del Tigullio hanno commentato l'episodio di questa mattina. Le targhe adiacenti al portone di ingresso sono state trovate imbrattate. Secondo a Cgil del Tigullio, "non è il primo episodio di questo tenore, circostanza che ha portato il sindacato a denunciare pubblicamente l'accaduto. Gli atti anonimi si qualificano da soli: qualunque motivo di disaccordo o contestazione deve essere manifestato alla luce del sole e nel confronto civile e democratico - conclude la nota -, il resto è relegato nell'alveo della miseria"