Tags:

carlo felice serva padrona

Carlo felice, stasera "La serva padrona". Risate e scenografie colorate

di Redazione

Carlo felice, stasera "La serva padrona". Risate e scenografie colorate

Dopo il bel successo della 'Vedova allegra', il Carlo Felice apre il 2022 ripartendo dallo stesso regista e interprete dell'operetta di Lehar.  Questa sera sarà infatti ancora Luca Micheletti a mettere in scena l'originale dittico formato da 'La serva padrona' di Pergolesi e da 'Trouble in Thaiti' di Bernstein. Le due brevi opere saranno rappresentate per la prima volta in assoluto sul palcoscenico Carlo Felice di Genova.

Micheletti sarà affiancato dalla moglie Elisa Balbo. Ai due, in Pergolesi, si aggiungerà nel ruolo di Vespone (mimo) Giorgio Bongiovanni, mentre in Bernstein, il trio vocale jazz sarà formato da Melania Maggiore, Manuel Pierattelli e Andrea Porta.
"Nella loro diversità - ha detto Micheletti - le due opere presentano curiose analogie. L'abbiamo immaginate come una sorta di viaggio nel tempo di Uberto e Serpina che si sposano nel Settecento e poi li ritroviamo nell'America anni Cinquanta. A rendere ancora più divertente la lettura, il fatto che a interpretare le due coppia sia un'altra coppia reale, mia moglie e io".
Repliche il 29 e 30 gennaio e 4, 5, 6 febbraio.