Carcere Sanremo, detenuto aggredisce due agenti in 24 ore: UilPa chiede l'ultilizzo del taser

di Redazione

Il segretario Fabio Pagani: "Oramai nella casa circondariale si registra una situazione fuori controllo"

Carcere Sanremo, detenuto aggredisce due agenti in 24 ore: UilPa chiede l'ultilizzo del taser

Altro episodio di violenza nel carcere di Sanremo, dove un detenuto di 23 anni ha aggredito due agenti della polizia penitenziaria in 24 ore. A darne notizia la Uil Polizia penitenziaria con il suo segretario Fabio Pagani. Ultima aggressione risale a ieri sera (venerdì 6 maggio ndr). L'uomo, che stava scontando una pena per rapina, resistenza ed evazione, si trovava in regime di isolamento a causa della prima aggressione, avvenuta il giorno prima, durante la quale aveva schiaffeggiato un poliziotto, tentando di prelevargli le chiavi della sezione. 

"Il detenuto doveva essere trasferito in altra sede - spiega Fabio Pagani - invece, dopo essere stato accompagnato in palestra, in regime di isolamento precauzionale, rifiutandosi di rientrare in cella, ha aggredito l'agente del piano con calci, pugni e strattoni". Quest'ultimo è stato poi portato al pronto soccorso ed è stato curato e dimesso con prognosi di 7 giorni. Nel sottolineare che si tratta di una situazione ormai fuori controllo, Pagani sottolinea la necessità di dotare il personale della polizia penitenziaria di taser