Bper-Carige, Montani: "Speriamo in autorizzazioni in tempi rapidi"

di Edoardo Cozza

L'ad dell'istituto emiliano parla agli analisti: "Se l'authority agirà nel rispetto dei tempi, potremo essere più precisi sull'impatto dell'acquisizione"

Bper-Carige, Montani: "Speriamo in autorizzazioni in tempi rapidi"

I dettagli dell'impatto dell'acquisizione di Carige verranno comunicati "con più precisione nell'ambito del piano che stiamo portando avanti, ci auguriamo che le autorizzazioni delle authority arrivino nei tempi previsti e quando usciremo con il piano potremo essere più precisi anche in questa direzione". Lo ha detto l'amministratore delegato di Bper, Piero Luigi Montani, in conference call con gli analisti.

"Possiamo confermare" che l'acquisizione di Carige non avrà impatti sul capitale di Bper e che l'obiettivo dell'istituto modenese "è di non scendere sotto il 13%" di Cet1, ha detto Montani, che ha precisato che il piano dovrebbe essere pronto "entro la metà del mese di giugno".