Battuta di caccia, due cani finiscono sulla A10: travolti e uccisi da un furgone

di Michele Varì

Fra i caselli di San Bartolomeo e Andora: il cacciatore rischia una denuncia

Battuta di caccia, due cani finiscono sulla A10:  travolti e uccisi da un furgone

Due cani da caccia finiti sull'autostrada A10 durante una battuta di caccia al cinghiale sono stati travolti e uccisi da un furgone.

È successo fra i caselli di San Bartolomeo e Andora, in direzione della Francia: la polizia stradale ha già recuperato le carcasse dei due cani, poi consegnati al proprietario, un cacciatore di Albenga. La vettura che ha investito i due animali non ha subito danni.

Il cacciatore proprietario dei due segugi, di piccola taglia, rischia una denuncia per non essere riuscito ad evitare che i due cani finissero in autostrada. 
La caccia al cinghiale di solito non avviene di giovedì, per questo era stata esaminata anche l'ipotesi che i due cani possano essere fuggiti dalla vettura del proprietario in una piazzuola o in un'area di servizio dell'autostrada. Poi gli agenti della stradale di Imperia hanno scoperto che oggi era stata organizzata una battuta straordinaria grazie ad una deroga della Regione Liguria.