Tags:

genoa empoli ballardini rosa

Ballardini: "Non cambia nulla, al Genoa c'è sempre tensione ma dobbiamo fare meglio"

di Marco Innocenti

"Ottimo primo tempo ma non siamo ancora una squadra così solida da saper gestire. Colpa anche delle assenze e una rosa con tanti doppioni"

Ballardini: "Non cambia nulla, al Genoa c'è sempre tensione ma dobbiamo fare meglio"

"Sono contento per il primo tempo che è stato ottimo". Parte da questo Davide Ballardini nell'analizzare il 2-2 del Castellani contro l'Empoli, ultima gara dell'era Preziosi che dopo 18 anni lascia la guida del Genoa ma anche la gara che poteva (o potrebbe ancora) segnare la fine della sua ennesima avventura sulla panchina rossoblu. "Sono dispiaciuto per l'inizio della ripresa in cui abbiamo subito - aggiunge ai microfoni di Dazn - Bella comunque la reazione che ci ha portato al pareggio contro un Empoli che mette in difficoltà qualsiasi squadra".

"Non siamo ancora una squadra così solida per gestire le gare - spiega ancora Ballardini - Siamo una squadra generosa, che magari cala, che subisce anche in maniera passiva in alcuni frangenti. Quando l'Empoli ha messo le tre punte abbiamo sofferto e non siamo riusciti a prenderli subito, perdendo un po' le distanze. È stato qui che abbiamo subito la loro freschezza. A tutto questo va poi aggiunto che ci sono 8 giocatori fuori e una rosa con molti giocatori simili, tanti difensori centrali e pochi esterni di centrocampo. Queste sono cose che poi pesano così come il dover gestire da parte mia una rosa da 34 giocatori".

"Il goal di Bianchi? Sono felice per lui anche perché a volte rimane fuori persino dalle sedute perché abbiamo sette attaccanti. Si merita questo premio: è un ragazzo pulito che merita questo tipo di soddisfazioni. Il pari di oggi? Non cambia nulla: al Genoa c'è sempre tensione. Va bene così. Anche se sappiamo di dover far meglio".