Tags:

omelia quaresima Bagnasco

Bagnasco: "La fede, rapporto vivo con il Risorto", il commento al Vangelo

di Redazione

V domenica di Quaresima, il cardinale parla ai fedeli e ai giovani

"Il Vangelo di questa domenica propone la guarigione di Lazzaro", racconta il cardinale nel suo commento al Vangelo della V domenica di Quaresima, in onda su Telenord. "Marta e Maria, sorelle di Lazzaro, sono le"favorevoli" a Gesù. Ci sono invece i giudei, "contrari" che considerano Gesù un ciarlatano, un falso profeta. Vi è poi un terzo atteggiamento, quello degli "incerti" che si interrogano sulla verità, su chi è questo uomo così singolare che fa parlare di sé".

"Potremmo definirli "cercatori di Dio" - spiega Bagnasco - . Vi è infine un quarto atteggiamento "i tiepidi", quelli che dicono "sì, ma...", aderiscono alla fede ponendo sempre un "però", giustificazioni, polemiche su quel che non va, oppure è un "sì, con moderazione", una sorta di atteggiamento da equilibristi, in questo caso rispetto alla fede". 

Spiega Bagnasco come in questo momento di preparazione alla Pasqua dovremmo interrogarci su quale sia la nostra posizione: tiepidi, favorevoli, contrari alla fede?