Arbitro 18enne aggredito a Quiliano dopo una partita di Prima Categoria

di Alessandro Bacci

Il giovane direttore di gara era stato minacciato in campo. Il presidente Ivaldi: "Una vergogna per tutti e per il movimento calcistico ligure"

Arbitro 18enne aggredito a Quiliano dopo una partita di Prima Categoria

Domenica in occasione di una gara di Prima Categoria a Quiliano un giovane arbitro di 18 anni è stato aggredito. La violenza è sempre una cosa terribile ma questa volta ancora di più perché si tratta di un gesto premeditato. L’aggressore, prima che iniziasse l'azione del pareggio della formazione avversaria, ha minacciato di aggredire l'arbitro al termine della partita. Detto, fatto: il 18enne al termine del match Quiliano & Valleggia – Campese ha subito la vile aggressione. 

Un fatto grave che il Presidente del Comitato ligure della FIGC LND, Giulio Ivaldi, commenta così: “Una vergogna per tutti e per il movimento calcistico ligure che fortunatamente non è questo. La mia assoluta solidarietà va alla classe arbitrale ed il ringraziamento per l'impegno che stanno  profondendo nel cercare di garantire la  copertura di tutte le gare nonostante i numeri siano al momento insufficienti. Certamente il fatto di oggi non aiuta. Mi rivolgo a tutti con un accorato appello: siamo alle prime giornate di campionato, abbiamo fatto una fatica immane per tenere il movimento unito durante la pandemia e ripartire come sta avvenendo. Fermiamo per favore la violenza nei fatti e nelle parole che la alimentano!”.