Condividi:


Allerta Liguria, Grasso (Arpal): "Da Ponente nel pomeriggio arriverà un'altra perturbazione"

di Redazione

"Nella notte la situazione più delicata è stata a Sestri Levante e Deiva Marina, abbiamo già misurato raffiche superiori a 127 km/h"

L'allerta meteo arancione è ormai entrata nel vivo. La situazione più complicata si è verificata nel levante, soprattutto nella zona del Tigullio con frane e allagamenti. A fare il punto della situazione è Federico Grasso di Arpal: "Abbiamo delle piogge molte intense sul mare di fronte a Imperia, in questo momento a Genova le precipitazioni sono tra deboli e moderate. Nella notte la situazione più delicata è stata a Sestri Lvenate e Deiva Marina, una precipitazione intensa in un tempo breve che ha causato la fuoriuscita di piccoli rivi e bacini. Una situazione che in questo momento vede una fase di tregua ma da tenere sott'occhio. C'è questa struttura sul mare che attraversrerà il territorio di centro-ponente. Nel pomeriggio sono previste precipitazioni molte intense, i venti caldi e umidi da sud attraversano il mar Ligure, incontrano i monti e alzandosi creano le precipitazioni che saranno abbondanti. Abbiamo già misurato raffiche superiori a 127 km/h, la combinazione tra Scirocco e Libeccio insiste nella nostra regione e comporta l'aumento del moto ondoso. Ci aspettiamo una mareggiata intensa che Attenzione a chi si troverà vicino al mare. 

"Abbiamo questa struttura che attraversa il centro e ponente ma passerà oltre - prosegue Ferico Grasso - Dal ponente nel pomeriggio arriverà un'altra perturbazione che attraverserà tutta la regione. Avremo una piccola tregua nelle prossime ore, domani mattina dovremo avere un miglioramento un po' più sensibile. Il sole potrebbe arrivare almeno a Ponente. Sul centro e sul levante le precipitazioni potrebebro continuare, un nuovo peggiroamento è atteso tra domenica e lunedì. un'allerta non è per la pioggia che cade ma per gli effetti che può produrre al suolo."