Ricerche in mare a Nervi, forse è un falso allarme

di Redazione

Nessun riscontro alla segnalazione di due giovani in spiaggia

Potrebbero essere stato un falso allarme quello che oggi ha fatto scattare le ricerche di un uomo in difficoltà nel mare fra Nervi e Quinto: i sommozzatori dei pompieri e i militari della capitaneria di porto non hanno infatti ancora trovato nessun riscontro alla segnalazione di due ragazzi in spiaggia che avevano detto di visto una persona annaspare in mare e per questo avevano lanciato l'allarme al 112.

Non è stato trovato neppure il bagnante che era stato visto buttarsi per cercare la persona scomparsa: un quarantenne in costume sulla battigia ha detto di avere provato a buttarsi in acqua, ma poi ha rinunciato per le brutte condizione del mare e perché non vedeva nessuna persona in difficoltà fra le ondeAlle ricerche, ancora non ancora definitivamente concluse ma ridotte, partecipano i sommozzatori dei vigili del fuoco, accorsi sul posto con l'elicottero, e i militari della Capitaneria di Porto che hanno battuto lo specchio d'acqueo della zona con motovedette,  gommoni eppoi anche con l'elicottero. Ad assistere alle ricerche pronti ad intervenire anche i medici del 118 e i volontari della Pubblica assistenza Nerviese.

Le operazioni di ricerca sono ostacolate dal mare agitato.