Condividi:


Alex Zanardi, ridotta la sedazione ma le condizioni restano gravi

di Redazione

L'ospedale: "I parametri sono stabili ma il quadro generale rimane difficile e la prognosi è ancora riservata"

La direzione sanitaria, in accordo con la famiglia di Alex Zanardi, fa sapere che è stata avviata in questi giorni la progressiva riduzione della sedazione. "In seguito a ciò - si legge in una nota dell'azienda sanitaria senese dove Zanardi è ricoverato nel reparto di terapia intensiva dal 19 giugno - saranno necessari alcuni giorni per ulteriori valutazioni sul paziente da parte dall'equipe multidisciplinare che ha in cura l'atleta, per permettere ogni prosecuzione del suo percorso terapeutico e riabilitativo". I parametri cardio-respiratori e metabolici dell'atleta restano stabili, così come il quadro neurologico che resta grave e la prognosi riservata.