Alassio, una spaghettata alle 5 del mattino contro il Dpcm

di Redazione

La curiosa protesta nel savonese contro la chiusura di bar e ristoranti alle 18: "Ci stanno rivoluzionando la vita, reagiamo con ironia"

Alassio, una spaghettata alle 5 del mattino contro il Dpcm

Una spaghettata alle 5 del mattino per manifestare contro la chiusura di bar e ristoranti alle 18. L'originale protesta è andata in scena questa mattina ad Alassio (Savona), nel quartiere di Borgo Barusso, dove circa 50 persone tra ristoratori e negozianti si sono ritrovate all'alba per mangiare una carbonara.

"Ci stanno rivoluzionando la vita e noi reagiamo con ironia - spiega uno degli organizzatori, Gigi Ciccione -. Si tratta come nel nostro stile di una protesta pacifica, per dimostrare che i commercianti sono attivi anche la mattina presto. Vorrà dire che alla mattina mangeremo spaghetti e la sera cappuccino e brioche: chissà, potrebbe diventare una moda".

Tra i presenti, però, nessun amministratore comunale: "Ci siamo sentito orfani - protesta Ciccione - quando dovevano chiedere voti erano sempre intorno, ora che c'è da stare accanto al cittadino latitano". L'evento aveva inoltre uno scopo benefico, con una raccolta fondi in favore delle pubbliche assistenze locali.