Al via il cantiere della galleria scolmatrice del Bisagno, De Micheli: "Più sicurezza per una città troppo ferita"

di Redazione

La ministra: "Da qua a fine luglio si apriranno oltre 100 cantieri in Liguria"

È una giornata storica per Genova. Con una cerimonia simbolica è stato avviato il cantiere per la costruzione della galleria dello scolmatore del Bisagno. In Via Adamoli erano presenti il sindaco Marco Bucci, la ministra Paola De Micheli, il prefetto Fiamma Spena e le autorità regionali. 

Oggi è un grande giorno in cui si comincia un’opera fondamentale - afferma il sindaco Bucci - Tutti noi ricordiamo le alluvioni, dispiace iniziare un’opera con alle spalle una scia di morti. Non li dimenticheremo mai. La buona notizia è che abbiamo anche tante altre cose in progetto pronte a essere realizzate. E non derivano da morti. Oggi parliamo di circa 200 milioni, quasi il valore del ponte Morandi. Noi chiediamo forse anche il doppio di questa cifra per diventare una città moderna, di livello europeo. Abbiamo un disperato bisogno di infrastrutture e ce la faremo. Auspico che i lavori siano veloci, in termini giusti e nei tempi giusti. Siamo stufi di lavori che vanno avanti per anni. Facciamo in modo che anche questa opera dello scolmatore vada a tempo record. Questo è il mio augurio. “

“Sono molto felice di essere qui come tutte le volte che torno a Genova - afferma la ministra Paola De Micheli - Oggi inizia un cantiere che è strategico per questa terra ma è il segno di un impegno che ha caratterizzato questi ultimi 5 anni. È un cantiere complicato con un progetto complicato ma è la dimostrazione dell’intelligenza ingegneristica di questo paese. Sono previsti 1400 giorni di cantiere e vogliamo portarlo a termine nei tempi prestabiliti, per una città che è stata troppo ferita. Siamo alla fine dell’iter per costruire la nuova linea filobus a Genova, un’opera da 400 milioni. Stiamo aprendo 100 cantieri entro fine luglio qui in Liguria. Che sia un modello questo cantiere dello Scolmatore di efficienza e protezione”.

La ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli non interviene sulle ipotesi di un riassetto societario di Aspi: "Io non valuto, faccio il vigilante, devo occuparmi di sicurezza di cantieri, concessioni. Noi sul piano societario non facciamo attività di questo tipo, autorizziamo e concediamo le autorizzazioni per cantieri. Con Aspi ho del lavoro da fare, devo aprire 100 cantieri. Le questioni societarie di Aspi riguardano Aspi, Atlantia e tutti coloro che possono avere un interesse in quell'azienda", ha detto interpellata al riguardo a Genova.

Lo scolmatore del Bisagno è una galleria di 6 chilometri, che con la nuova copertura del tratto focivo e lo scolmatore del Fereggiano metteranno in sicurezza idraulica la zona. Permetterà di smaltire direttamente in mare 450 metri cubi d'acqua al secondo, mentre la nuova copertura del Bisagno assicurerà il deflusso di altri 850 metri cubi per un totale di 1300 totali, una quantità secondo i modelli statistici può cadere su Genova una volta ogni 200 anni. I cantieri dovranno concludersi dopo tre anni di lavoro. L'opera costerà complessivamente circa 204 milioni di euro.