AdSP Mar Tirreno Centro Settentrionale, Musolino all’assemblea ESPO 2022 di Valencia

di Edoardo Cozza

"I porti europei non operano più in un ambiente sociale, commerciale e geopolitico sicuro e stabile come è stato negli ultimi decenni"

AdSP Mar Tirreno Centro Settentrionale, Musolino all’assemblea ESPO 2022 di Valencia
Il presidente dell’Adsp del Mar Tirreno Centro Settentrionale Pino Musolino ha partecipato alla Conferenza ESPO 2022 a Valencia.  

“Il tema di questa 18a edizione della Conferenza dell'European Sea Ports Organisation - commenta Musolino - è “Empowering Europe's ports”. I porti europei non operano più in un ambiente sociale, commerciale e geopolitico sicuro e stabile come è stato negli ultimi decenni. La crisi sanitaria globale che abbiamo attraversato negli ultimi due anni e la guerra in Ucraina che stiamo vivendo in questo momento richiedono che i porti siano agili e resilienti, per affrontare le sfide della transizione ecologica, che deve essere oltre che ambientalmente, anche socialmente ed economicamente sostenibile. Allo stesso tempo, è risultato evidente come l'Europa e quindi l’Italia debbano porsi il problema di una autonomia strategica e di una politica energetica radicalmente differenti. Non solo, ma le instabilità geopolitiche e le tensioni lungo le catene logistiche ci dimostrano come sia ineliminabile un ripensamento delle stesse, in senso “dualistico”, globale e regionale al tempo stesso, per limitare le difficoltà dovute alla dipendenza rispetto a un singolo Paese, rappresentato in questo momento dalla Cina. Sono temi di grande importanza che faranno sentire i loro effetti anche sulla nostra realtà, che deve farsi trovare pronta dal punto di vista pianificatorio e infrastrutturale per minimizzare i rischi e cogliere appieno le opportunità derivanti dai significativi cambiamenti strategici in atto”