Accordo nel governo: ok al nuovo Rt ospedaliero e novità per bar e ristoranti

di Marco Innocenti

Il nuovo calcolo dell'indice Rt potrebbe portare alcune regioni (anche la Liguria) in zona bianca: tutte le attività riaperte e nessun coprifuoco

Accordo nel governo: ok al nuovo Rt ospedaliero e novità per bar e ristoranti

La riunione della cabina di regia del governo sull'ermegenza covid è in programma a partire dalle 16 ma molto di quello che dovrebbe essere il nuovo decreto sarebbe già stato deciso, soprattutto per quel che riguarda le date delle prossime riaperture e sui parametri per aggiornare il sistema dei colori delle regioni. 

La prima vera novità è proprio l'adozione del cosiddetto Rt ospedaliero, che tiene conto del numero di ricoverati e non più di quello dei nuovi contagiati. In sostanza, il nuovo parametro dovrebbe dare la fotografia dello stato di stress del sistema sanitario della regione, ritenuto più attendibile per evidenziare l'evolversi della pandemia sul territorio. Già dal prossimo monitoraggio, quindi, molto potrebbe cambiare nel sistema di colori delle varie regioni, con alcune che potrebbero addirittura passare in zona bianca, con la conseguenza di tornare ad avere tutte le attività aperte e la riduzione (o addirittura l'eliminazione) del coprifuoco.

Ed è proprio il coprifuoco l'altra novità attesa dalla riunione di oggi: se da una parte è ormai assodato che sarà posticipato, il governo è chiamato a decidere in che misura. Fino alle 23? Oppure fino alle 24? L'obiettivo dichiarato è di eliminarlo entro la fine del mese di giugno ma il percorso sarà graduale: l'ipotesi più accreditata, almeno per oggi, è che si decida di posticiparlo di un'ora, arrivando alle 23, per poi spostarlo ancora alle 24 dal 7 giugno. Difficile pensare insomma che già oggi si possa arrivare ad un ritiro totale del coprifuoco.

Il governo intanto avrebbe raggiunto l'accordo per consentire la consumazione al bancone (quindi al chiuso) nei bar dal 1° giugno ma, in sede di riunione, si proverà a forzare la mano per anticipare questa misura di una settimana, al 24 maggio. Per l'apertura dei ristoranti al chiuso, invece, sembra che la data sia destinata a restare il 1° giugno, con la possibilità però che venga concesso di aprire non solo a pranzo ma anche a cena, pur rispettando il protocollo di 4 commensali per tavolo se non conviventi fra loro.