Condividi:


Genova, ecco come si faranno i vaccini in farmacia: percorso ad hoc, medici e frigoriferi

di Gregorio Spigno

Camillo Volpe: "Abilitate a vaccinare 32 farmacie a Genova. Siamo emozionati, lunedì partono le prenotazioni per le persone tra i 70 e i 74 anni"

Camillo Volpe, farmacista e consigliere di Federfarma, ha raccontato a Telenord come si svolgeranno le vaccinazioni anti-Covid all'interno delle farmacie. Istituito un percorso creato ad hoc, che consentirà di inoculare dieci dosi di AstraZeneca al giorno a partire da persone di età compresa tra i 70 e i 79 anni.

"Preciso che ad iniettare i farmaci non saranno farmacisti ma medici - ha esordito Volpe -. Siamo emozionati perché tutto è nato dall'unione tra Federfarma e la Regione Liguria: ottenuti i documenti necessari, possiamo far partire la vaccinazione. Ci abbiamo lavorato tantissimo e possiamo dimostrare ai cittadini che il farmacista è sempre al loro fianco".

Quale vaccino? "Saranno solo AstraZeneca. Questo perché è l'unico che possiamo trattare, in attesa che arrivino delle scorte consistetni di J&J, che avremo a disposizione". 

Sul numero di dosi e di farmacie abilitate: "Dipenderanno dalle varie farmacie, che sono una cinquantina, 32 su Genova. A disposizione ci saranno circa 500 vaccini".

"La prassi di vaccinazione è stata ben organizzata: nel momento in cui arriverà il farmaco, sarà riposto all'interno del nostro frigorifero ad una temperatura tra i 2 e gli 8°C. Le dosi verranno preparate quando arrivano i medici, e saranno sistemate tutte in un'unica soluzione, in modo sterile. Il tempo di mantenimento stimato è di sei ore, ma si prevede che tutte le dosi vengano somministrate in circa due ore".

Il percorso: "Coloro che si vaccineranno entreranno dal retro, in modo da garantire a chi non si sottoporrà al vaccino il giusto distanziamento sociale. Nel retro abbiamo dedicato lo spazio con il lettino, dove il medico potrà effettuare la somministrazione. Le fasce d'età saranno comprese tra i 70 e 79 anni. Le prenotazioni sono già partite per la fascia di età tra i 75 e 79, mentre lunedì apriranno le prenotazioni per i 70-74 anni. La richiesta è alta ma siamo preparati e organizzati."

Giovani specializzandi in prima linea: "I medici che inoculeranno i vaccini sono stati comunicati ad Alisa e all'Asl, di modo che potessero controllare se fossero correttamente iscritti all'ordine. Saranno 3 specializzandi dell'Ospedale Gaslini che verranno in farmacia pro bono".