Tags:

livorno Ultimo miglio

Ultimo miglio ferroviario del porto di Livorno, via alla Task Force

di Edoardo Cozza

Sollecitata da Confetra e Confindustria Toscana alla fine dell’anno scorso e fatta propria dal viceministro alle infrastrutture Teresa Bellanova

Ultimo miglio ferroviario del porto di Livorno, via alla Task Force

Ha preso il via la task force sull’ultimo miglio ferroviario del porto di Livorno, sollecitata da Confetra e Confindustria Toscana alla fine dell’anno scorso e fatta propria dal viceministro alle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili Teresa Bellanova, che ha convocato la Regione Toscana, RFI, il sindaco Salvetti, il presidente dell’AdSP del Mar Tirreno Settentrionale Luciano Guerrieri e i rappresentanti stessi di Confetra e Confindustria.

 “Poco prima di Natale, al Convegno promosso da Confetra Toscana sull'emergenza ultimo miglio e connessioni del porto, avevo chiesto alla viceministro Bellanova di insediare un tavolo permanente per monitorare lo stato di avanzamento delle diverse progettualità che riguardano i collegamenti retroportuali di Livorno: rispetto all'Interporto Vespucci, alla Rete nazionale, ai Corridoi TEN-T - ricostruisce Gloria Dari, presidente di Confetra Toscana.

“Inutile ragionare solo di nuovi terminal, ampliamenti lato mare e dragaggi, se poi la merce non è in grado rapidamente di uscire dal porto per incamminarsi verso la destinazione finale o le aree industriali e produttive, Da sempre il nostro obiettivo - aggiunge Piero Neri, presidente della locale Confindustria - ribadito più volte e in più sedi, è la necessità di accelerare interventi ed opere in grado di restituire al territorio attrattività per gli investimenti e competitività industriale.”

“Ringraziamo la viceministro a nome di tutta la comunità industriale e logistica livornese – concludono Dari e Neri - finalmente gli operatori economici e le imprese presenti sul territorio, potranno avere un luogo istituzionale e rappresentativo ai massimi livelli di tutti i soggetti coinvolti, per capire come e quando i diversi interventi infrastrutturali previsti vedranno la luce”.

Da parte sua, Teresa Bellanova ha sottolineato come “Livorno e il sistema portuale Toscano puntano a conquistare nuove quote di traffico e dunque un ruolo più forte nel sistema portuale nazionale grazie a progetti come la Darsena Europa. L’obiettivo è quello di garantire la messa in rete di questo sistema portuale con gli interporti su cui insiste per aree di origine e destinazioni delle merci".