Ucraina, bombe su Lutsk e Dnipro. Colpito anche un asilo

di Redazione

La Russia apre unilateralmente corridoi umanitari, ma Zelensky accusa: "Quello di Mariupol è una trappola". Già 2,3 milioni di profughi. Ancora bombe sul reattore nucleare di Kharkiv

Ucraina, bombe su Lutsk e Dnipro. Colpito anche un asilo

Raid aerei sono stati compiuti dai russi nella notte su Lutsk, città dell'Ucraina nordoccidentale non lontana dal confine con la Polonia. Fonti locali parlano di almeno due miliatri uccisi. Bombardamenti  ci sono stati anche a Dnipro. Colpito anche un asilo.
Nulla di fatto dal vertice in Turchia tra Lavrov e Kuleba: nessuna tregua in Ucraina, anche se Mosca e Kiev si dicono pronte a continuare il dialogo.
Il Forum della diplomazia di Antalya prosegue oggi, con Di Maio.
La Russia apre stamani unilateralmente corridoi umanitari, controllati da Mosca. Zelensky accusa i russi di avere attaccato quello verso Mariupol e parla di "Stato terrorista".
Oltre 2,3 milioni le persone già fuggite dall'Ucraina.
Gli Usa hanno stanziato 13,6 miliardi di dollari per aiutare Kiev.
Oggi a Parigi la seconda e ultima giornata del vertice dei leader Ue sulla guerra in Ucraina: "Siamo pronti a ulteriori sanzioni contro Russia e Bielorussia; sosterremo Kiev nel suo percorso europeo".
La Commissione Ue pensa a un piano che porti alla fine della dipendenza energetica dell'Ue dalla Russia entro il 2027.
Usa e Uk avvertono che la Russia potrebbe usare armi chimiche in Ucraina. Mosca accusa invece Washington di "attività biologiche militari in Ucraina" e ottiene per oggi una riunione del Consiglio di sicurezza Onu. Kiev teme sia un pretesto per "un'altra orribile operazione" di Putin.
Colpito di nuovo l'Istituto di fisica di Kharkiv, sede di un reattore atomico sperimentale. L'Aiea annuncia ispezioni nei siti nucleari ucraini.