Spezia, Motta: "Dopo il 2-1 la partita è diventata subito difficile"

di Marco Innocenti

L'applauso verso i tifosi della Curva Ferrovia: "Cerco di essere sempre sobrio ma non potevo esimermi. ci hanno sempre dato qualcosa in più"

Spezia, Motta: "Dopo il 2-1 la partita è diventata subito difficile"

L'applauso finale sotto la Curva Ferrovia non cambia il risultato per Thiago Motta ed il suo Spezia, che perde 1-3 in casa contro l'Atalanta e dovrà ancora soffrire per salvarsi. "Io cerco di essere sempre il più sobrio possibile, ma non potevo esimermi perché ci hanno sempre dato qualcosa di più", dice il tecnico a fine partita.

Lo Spezia subisce tanti gol nell'ultima mezz'ora, quasi la metà di quelli incassati dalla Spezia lungo il campionato: "Nel calcio, aspetti fisici e mentali vanno a braccetto. Noi cerchiamo di mantenere il nostro livello di prestazione per 95 minuti per poter competere contro squadre forti. Ho la fortuna ed il privilegio di avere ragazzi meravigliosi che mi aiutano e io cerco di aiutare loro. Abbiamo portato la partita in pareggio fino quasi alla fine, poi dopo il secondo gol è diventato difficile".