Spezia, mercoledì contro il Napoli è gara da ultima spiaggia per Thiago Motta

di Marco Innocenti

Dopo il pari contro l'Empoli, un duro confronto negli spogliatoi del Picco fra tecnico e giocatori: Corini, Venturato e Maran le alternative

Spezia, mercoledì contro il Napoli è gara da ultima spiaggia per Thiago Motta

Si giocherà tutto in 90' Thiago Motta: quella contro il Napoli, mercoledì sera, potrebbe essere la sua ultima partita sulla panchina dello Spezia. La classifica, ad oggi, dice +3 sulla zona retrocessione ma le recenti prestazioni della squadra, l'eliminazione dalla Coppa Italia per mano del Lecce e la contestazione dei tifosi potrebbero essere solo una parte del problema. Al termine della gara contro l'Empoli, nella quale le Aquile hanno conquistato un punticino apparso ai più come una manna dal cielo visto il divario di pericolosità offerto dalle due squadre, tecnico e squadra avrebbero avuto un chiarimento molto acceso negli spogliatoi del Picco, segno forse che allenatore e giocatori ormai non parlano più la stessa lingua.

Certo, giocarsi il tutto per tutto proprio contro una corazzata come il Napoli dell'ex capitano aquilotto Luciano Spalletti, non è certo il massimo per Thiago Motta ma purtroppo ormai anche la dirigenza americana sembra aver preso una decisione: o dal "Maradona" arriva un'inversione di tendenza (e magari qualche punticino utile per la classifica) oppure si potrebbe pensare di sfruttare la sosta natalizia per cambiare guida tecnica. In pole position, ci sarebbe sempre Rolando Maran, allenatore già accostato in estate alla panchina spezzina, a cui sarebbero da aggiungere i nomi di Corini e Venturato. Il rischio, insomma, è che anche la seconda avventura sulla panchina di una ligure, per Thiago Motta possa finire anzitempo.