Scuola, le bidelle del D'Oria: "Nessun aiuto, ci siamo arrangiate da sole"

di Michele Varì

"I ragazzi più fragili che dovrebbero indossare sempre la mascherina costretti alle lezioni a distanza"

"Siamo contente che la scuola sia ricominciata, ma oltre alla dirigente Viotti nessuno ci ha aiutato per renderlo possibile...".

E' la denuncia a Telenord di due collaboratrici scolastiche (le ex bidelle) del liceo classico D'Oria di Genova, che come le colleghe di tutte le altre scuole genovesi lamentano: "Non ci è arrivato nessun aiuto, non è stato assunto nessun altro personale come promesso. La sanificazione delle classi l'abbiamo fatta noi. Dispiace solo che per la mancanza dei banchi monoposto i ragazzi più fragili che devono usare sempre la mascherina sono costretti alle lezioni on line".