Condividi:


Savona, il gran giorno è arrivato: Costa Smeralda riprende il mare

di Marco Innocenti

L'ammiraglia è la terza nave della compagnia a ripartire dopo lo stop forzato per il lockdown

Le operazioni d'imbarco sono iniziate di buon'ora al Palacrociere di Savona ma alla fine anche Costa Smeralda ha potuto riprendere il mare per la sua prima crociera post-lockdown, durante la quale toccherà i porti della Spezia, Cagliari, Napoli, Messina e Civitavecchia.

Arrivi scaglionati per fasce orarie, check-in online e controllo della temperatura per tutti gli ospiti, ma anche test antigenico e, nei casi sospetti, tampone molecolare. Per l'equipaggio, invece, tampone e quarantena preventiva di 14 giorni, così come previsto nel protocollo messo a punto dalla compagnia.
Come già successo per le crociere fin qui effettuate da Costa Deliziosa e Costa Diadema, anche per gli ospiti di Costa Smeralda le escursioni saranno solo organizzate e in gruppi ristretti. 

Un modo per continuare sulla strada della ripartenza, insomma, per un settore che ha fin qui pagato un caro prezzo in termini di posti di lavoro e di indotto economico.