Genova, riqualificazione urbana: consegnati alloggi dedicati a under 40 in difficoltà

di Redazione

Grazie al progetto "abitare giovane" il civico numero 6 di vico del Dragone, nel centro storico, offre 12 appartamenti a canone moderato

Da rudere abbandonato a edificio tecnologicamente avanzato a emissioni zero, che rispetta tutti gli standard di risparmio energetico, con impianti di climatizzazione, assenza di impianto gas, serramenti ad alto isolamento, inseriti in classe energetica A.

È stata questa la trasformazione del civico 6 di vico Dragone nel cuore del centro storico di Genova dove sono stati ricavati 12 alloggi dove potranno abitare giovani under 40. Coppie o mamme e papà separati che potranno usufruire di un canone moderato tra i 180 e i 300 euro mensili. L'intervento, che ha riguardato la demolizione e la ricostruzione dell'immobile, rientra nel programma regionale "Abitare giovane a Genova", ha visto un investimento di circa 1,4 milioni di cui 400mila provenienti dal bilancio regionale, 200mila da ARTE e i restati dal ministero.

"Si tratta di un programma che portiamo avanti, assieme all'edilizia popolare - spiega l'amministratore unico di Arte, Girolamo Cotena - per rispondere a una domanda abitativa di tipo sociale che in questo caso è indirizzato ai giovani. Si tratta di mono o bilocali che destiniamo a genitori con bambini o mamme e papà separati".