Condividi:


Ripartenza balneari, Stasio: "Stesse misure dell'anno scorso, ma si potranno rivedere"

di Gregorio Spigno

Il presidente del sindacato balneari di Genova e provincia ha aggiunto: "3 metri di distanza tra un ombrellone e l'altro: che perdita di spazi"

Massimo Stasio, presidente del SIB (sindacato italiano balneari) di Genova e provincia, ha fatto il punto sulla prossima riapertura degli stabilimenti balneari liguri.

"Abbiamo avuto ieri un incontro con l'assessore Scajola. Per prudenza stiamo rispettando le regole che avevamo avuto l'anno scorso: distanza di almeno 3 metri e 15 tra gli ombrelloni, metro di distanza, cabine occupate solo da gruppi familiari o conviventi, disinfezioni, igenizzanti, cartellonistche. Tutto per rendere le nostre aree sicure".

"Questa misure, già attuate, hanno dato risultati eccellenti: negli stabilimenti balneari non è stato riscontrato nessun tipo di cluster da Covid. Le disposizioni su cabine e distanze tra ombrelloni penalizzano la categoria. In Liguria abbiamo spazi ristretti, e queste distanze implicano una perdita di spazi stessi. Siamo d'accordo con la Regione Liguria: se la situazione sanitaria andrà migliorando, si potranno rivedere alcune di queste regole rapidamente".