Condividi:


Porto di Genova, poche chiamate dai terminalisti: camalli pronti allo sciopero

di Marco Innocenti

Alle 18 incontro in Autorità Portuale per tentare una mediazione

Clima teso sulle banchine del porto di Genova. Accanto agli scioperi già proclamati per il 19 e il 22 luglio, rispettivamente da sindacati e lavoratori di Stazione Marittima, il 28 luglio potrebbero incrociare le braccia anche i camalli della Culmv.

A scatenare la protesta sarebbe stata la decisione di alcuni terminalisti di ridurre il numero di chiamate rispetto a quanto pattuito in sede di accordo sul piano di risanamento della Compagnia Unica.

Oggi alle 18 è previsto un incontro in Autorità Portuale per tentare una mediazione ma il clima resta comunque piuttosto teso.