Limone: sulle piste da sci ai tempi del coronavirus, tra code e distanze di sicurezza

di Redazione

Le nuove normative per contenere il contagio cambiano le modalità di accesso agli impianti

Gli effetti del Dpcm firmato questa notte dal premier Giuseppe Conte si fanno sentire anche sugli impianti sciistici. Sulle piste di Limone l’accesso alle infrastrutture dedicate agli spostamenti degli sciatori è presidiato dalle forze dell’ordine che hanno il compito di scaglionare le persone al fine di mantenere le distanze di sicurezza previste dalle normative disposte dall’ISS.  Attualmente l’accesso all’ovetto è consentito a tre persone mentre sulle seggiovie da quattro posti possono salire solo due persone così come su quelle da due posti può salire una sola persona alla volta. Le nuove misure adottate per contenere il più possibile il contagio da Covid-19 stanno creando lunghe code di accesso agli impianti della cittadina piemontese