Liguria, cambia il triage d'accesso nei pronto soccorso: i nuovi colori

di Marco Innocenti

Si passa a 5 colori: bianco, verde, azzurro, arancione e rosso. Ansaldi: "Passo avanti importante". Gratarola: "Individuazione più efficiente dei percorsi"

Liguria, cambia il triage d'accesso nei pronto soccorso: i nuovi colori

La Direzione Strategica Regionale di Alisa, avvalendosi del DIAR Emergenze Urgenze costituito presso Alisa e con il coinvolgimento delle direzioni sanitarie aziendali, ha approvato le "Linee di indirizzo regionali per lo sviluppo del piano di gestione del sovraffollamento dei pronto soccorso". Si tratta di un documento di grande rilevanza che andrà a modificare, tra l'altro, il triage in Pronto Soccorso, ovvero le procedure che permettono la valutazione delle priorità per chi si presenta, stabilendo l'ordine di accesso alle visite. Si passerà dagli attuali quattro a cinque colori, recependo così le linee guida degli accordi Stato-Regioni.

Gli stessi accordi avevano messo in evidenza la necessità di affrontare su più fronti il problema del sovraffollamento nei Pronto Soccorso e nell'Osservazione Breve Intensiva: nel corso degli ultimi anni è infatti aumentato a livello nazionale il tempo di permanenza dei pazienti, a causa di una diffusa sproporzione tra la domanda sanitaria (numero di pazienti in attesa, in carico) e risorse disponibili (strumentali, professionali e logistiche).

Per questo si è ritenuto necessario formulare dei piani particolareggiati: l'effettiva e concreta applicazione delle misure è prevista nelle linee guida approvate dalla Direzione Strategica di Alisa e la cui attuazione da parte delle Asl e degli ospedali potrà portare ad un'ottimizzazione dei percorsi e nella riduzione dei tempi di attesa.

"Il piano messo a punto - spiega il direttore generale di Alisa Filippo Ansaldi - è un importante passo avanti per migliorare la governance in quello che da sempre è un punto critico dei sistemi sanitari evoluti, cioè l'accesso ai sistemi di emergenza e urgenza. L'obiettivo è riuscire ad avere in tempo reale il quadro di domanda sanitaria per garantire un'offerta appropriata alle esigenze dei cittadini".

"Questo documento rappresenta un aggiornamento rispetto ai piani elaborati prima dell'emergenza Covid - spiega Angelo Gratarola coordinatore Diar Emergenza Urgenza - tra le misure che vengono adottate ci sono quelle che riguardano il triage dei Pronto Soccorso, passando ai cinque colori (bianco, verde, azzurro, arancione e rosso). Il nuovo meccanismo voluto dal Ministero consente di rendere più efficiente l'individuazione del percorso dei pazienti e dovrà essere operativo dal 1 marzo 2022".