Condividi:


Le crociere ripartono da Genova: MSC Grandiosa riprende il mare

di Marco Innocenti

Leonardo Massa: "Gli occhi di tutto il mondo crocieristico sono puntati sull'Italia"

In queste ore sta scaldando i motori MSC Grandiosa. L'ammiraglia della flotta della compagnia ginevrina, infatti, ripartirà da Genova in serata, per il primo viaggio dopo la sosta imposta alle crociere dalle limitazioni varate dal governo per il periodo delle festività natalizie. La ripartenza riguarderà sole crociere nel Mediterraneo, con tappe a Civitavecchia, Napoli, Palermo e Malta.

"Siamo consapevoli - ha dichiarato Leonardo Massa, managing director di Msc Crociere - che gli occhi del mondo, in particolare quelli del settore turistico, ancora fermo per la pandemia, continuano ad essere puntati sull’Italia. Un Paese che per primo è riuscito a rimettere in moto un comparto come quello crocieristico, che a livello nazionale vale 14 miliardi di euro e genera occupazione per 120.000 persone, rappresentando così un importante volano anche per altri settori attualmente ancora fermi".

"Il protocollo di salute e sicurezza messo a punto da MSC Crociere - ha aggiunto - insieme ad esperti internazionali e alle autorità italiane, ci ha già consentito, tra agosto e dicembre del 2020, di portare in crociera in piena sicurezza oltre 30.000 persone, e viene oggi utilizzato come modello per supportare la possibile ripartenza del settore crociere insieme ad altri comparti dell’ospitalità in altri Paesi del mondo".

"Gli oltre 30mila ospiti che hanno navigato dallo scorso agosto su MSC Crociere - ha concluso Massa - hanno definito la loro esperienza come una delle vacanze più sicure e nel contempo divertenti. Questo rappresenta per noi la migliore conferma di aver intrapreso un percorso corretto e adatto a farci ripartire nel modo più sicuro possibile. Desidero ringraziare, a nome di MSC Crociere, le istituzioni e le autorità italiane che hanno contribuito a definire insieme a noi un protocollo sanitario che mette in campo tutte le conoscenze e le tecnologie disponibili".

Il protocollo di sicurezza è quello che, anche in estate, aveva permesso all'intero settore di ripartire in sicurezza: tamponi per tutti gli ospiti e per il personale, discese a terra sotto stretto controllo e solo all'interno di attività organizzate dalla Compagnia, oltre ovviamente a continue igienizzazioni di tutti gli ambienti della nave e al più stretto rispetto delle normel di distanziamento sociale.