Condividi:


La Spezia, effettuato il primo rifornimento di Gnl in Italia a Costa Smeralda

di Redazione

Le operazioni durate circa tre ore, l'imbarcazione rifornita di 1200 metri cubi di Gnl

È iniziato questa mattina alle 11 in punto e terminato poco prima delle 14 il bunkeraggio della nave Costa Smeralda nel porto della Spezia, la prima operazione di rifornimento a Gnl in banchina tramite bettolina in Italia. Costa Smeralda, arrivata in porto stamani alle 6, è stata rifornita di 1200 metri cubi di Gnl prima di salpare verso le 16.30 in direzione Cagliari. L'operazione è l'attuazione della bozza di regolamento che è stata messa a punto da un tavolo tecnico, coordinato dalla capitaneria di porto della Spezia, che tiene conto di tutte le prescrizioni di sicurezza e che a seguito delle eventuali osservazioni e migliorie verrà approvato nel mese di novembre.

"Siamo vicini a percentuali di rischio prossimo allo zero" ha assicurato il comandante della capitaneria di porto della Spezia Giovanni Stella, che ha coordinato e controllato l'attività e l'interdizione della navigazione entro una distanza di 100 metri dal molo Garibaldi ovest, dove si svolge il bunkeraggio. La bettolina, così come da accordi commerciali della compagnia crocieristica, è arrivata nella notte da Rotterdam.

"Entro il 2025 lo Stato dovrà incentivare questo tipo di procedure tramite una rete infrastrutturale, per non incorrere in procedure di infrazione. Il porto della Spezia ha un doppio vantaggio - ha proseguito Stella - da un punto di vista ambientale e da un punto di vista della competitività. Sarà il primo porto a garantire questo tipo di attività. Rendiamo La Spezia scalo privilegiato per le navi a Gnl, nella programmazione delle crociere del futuro".