Condividi:


La resistenza dello Spezia, l'Inter si ferma... ai pali (di Lautaro): è 1-1

di Edoardo Cozza

La squadra di Italiano ferma la capolista con una partita tignosa e di sofferenza, soprattutto nella ripresa

Un punto che pesa tanto per lo Spezia: perché preso contro la capolista Inter, perché preso soffrendo tantissimo e soprattutto facendolo con cognizione di causa e con caparbietà. Lo Spezia fa 1-1 contro la lanciatissima squadra di Conte al termine di una partita aperta da un gol di Farias (gentile omaggio di Handanovic sul tiro non irresistibile) e poi controllata pur partendo i nerazzurri sempre più vogliosi di vincere.

A inizio partita, infatti, i ragazzi di Italiano avevano mostrato un buon calcio: il vantaggio, al 12', era anche legittimo. Poi, però, la reazione della capolista ha iniziato a montare: azioni sporadiche, ma ritmo sempre più incalzante, fino al pareggio di Perisic, lesto a ribadire in rete dopo un primo salvataggio di Provedel.

Nella ripresa occasioni a iosa per i nerazzurri: tra le più macroscopiche i pali di Lautaro (uno per un pasticcio del portiere spezzino, l'altro con un bel tiro dal limite), un gol per fuorigioco annullato ancora a Lautaro per questione di centimetri e uno a Lukaku, ma per un fuorigioco più marcato di Hakimi che aveva servito l'assist. E poi un paio di interventi pronti di Provedel e qualche sporcatura opportuna al momento giusto in difesa: con fortuna e generosità lo Spezia ha resistito sino alla fine e ha portato a casa il punto.